venerdì 27 maggio 2011

TRANCI D'ETA'


Il lavoro mi ruba tutto il tempo e l'energia.
Chi lavora nell'ambiente della ristorazione sa benissimo di cosa parlo.
Vorrei fare tante cose e invece mi limito a eseguire il minimo indispensabile.
Non riesco a scrivere nulla di nuovo.
A malapena riesco a leggere e a seguire i blog dei miei amici.
L'altro giorno, nel mio giorno di riposo che rimane sempre il "martedì", ho cercato di fare un po' di spesa per non essere schiavo del frigo vuoto.
In macelleria la radio trasmetteva a tutto volume "Maledetta primavera" di Loretta Goggi.
Senza rendermene conto ho iniziato a cantarla.
La macellaia, dietro il bancone, ferma con il coltello insaguinato in mano, mi fa: "Non posso crederci! Conosci questa canzone?"
Ed io, divertito dalla domanda, rispondo: "La mia età mi concede certi privilegi!"
E la macellaia: "Ma perchè, quanti anni hai?"
Ed io: "Quarantaquattro a luglio."
Ho visto la sua faccia perplessa.
Mi ha tagliato e preparato i petti di pollo e poi, alla cassa, mentre mi batteva lo scontrino, continuava a guardarmi incredula e a ripetermi...NON CI POSSO CREDERE!

Sono uscito dal negozio con il sorriso stampato sulle labbra, e non per il complimento indiretto della mia bionda dispensatrice di proteine, ma per quel maledetto motivetto che mi faceva vibrare il cuore di allegria e ricordi.

"Che fretta c'era...maledetta come me!"

Babel

15 commenti:

  1. gioie primaverili a parte, è una fortuna dimostrare meno della propria età!

    RispondiElimina
  2. Si, vero. Anche se a volte mi chiedo cosa vedono le persone. :-)

    RispondiElimina
  3. che fortuna!!! Macellaie, prestinaie e parruchiere hanno un occhio veramente clinico per individuare i piacioni, perchè loro, non "vedono", ma "immaginano" Avrai sicuramente successo con le donne o gli uomini (scegli tu). Un mio soggetto per il cinema che sta avendo un certo successo, ha come protagoniste una prestinaia ed una parrucchiera... come vedi portano bene. Buona giornata

    RispondiElimina
  4. ma che bella canzone ! Devo chiamare Loretta giovedì e invitarla a cantare sul mio terrazzo....

    RispondiElimina
  5. oibò...caro anonimo...cos'è una prestinaia? Cado dalle nubi!

    RispondiElimina
  6. Si è già esibita sulla mia lavatrice. favolosa.

    RispondiElimina
  7. Io non ero ancora nato ma la canzone non si può non conoscerla :D

    RispondiElimina
  8. Io la ricordo bene la canzone..divertentissima!
    E' bello quando dicono che sembri più giovane..a me non succede spesso e di anni ne ho 38!!

    ciaoo

    RispondiElimina
  9. L'anonimo è Gian che non riesce a inserire il nome per cui ha fatto in fretta cliccando su anonimo.
    La prestinaia e la moglie del panettiere o meglio del fornaio.

    RispondiElimina
  10. Grazie per la precisazione. :-) E grazie per il passaggio doppio. :-)

    RispondiElimina
  11. 38 anni? Ma sei un fanciullo. :-)

    RispondiElimina
  12. Ecco Still...io me la sono anche goduta in diretta al festival di sanremo...anche se in quel periodo mi sa che fosse in playback. ehehehe

    RispondiElimina
  13. Mio nipote 33enne mi disse una volta chi fosse loretta goggi in quanto anche io cantavo maledetta primavera e mi chiese di chi fosse... posso capire la domanda e anche il complimento che ti ha fatto legato al tuo aspetto. baci . varX

    RispondiElimina
  14. E si...bastano una decina d'anni per fare reset in una generazione. Un bacione Dino.

    RispondiElimina
  15. Ahaha grande....ti segnalo questa versione che probabilmente conosci già:
    http://www.youtube.com/watch?v=Qcy3HCEUenk

    RispondiElimina